Cinzia Pellin

Ho iniziato a dipingere a olio a soli 7 anni, seguita da mia madre anche lei pittrice.
Ho continuato il mio percorso al Liceo Artistico di Latina e nel 1998 mi sono diplomata in Scenografia all’Accademia di Belle Arti di Roma.
Dopo l’Accademia mi sono dedicata esclusivamente alla pittura e per mantenermi ho iniziato a realizzare ritratti su commissione, parallelamente però già portavo avanti un percorso teso alla ricerca di uno stile riconoscibile. I miei studi in scenografia riecheggiano  nella mia pittura, soprattutto si riflettono nella scelta dei soggetti dipinti a volte estrapolati dal mondo dello spettacolo, ma anche nei particolari tagli conferiti ai miei volti, molto simili ai primi piani delle inquadrature cinematografiche, anche quando non si tratta di personaggi noti. Spesso sono io stessa a scegliere e fotografare le modelle che appaiono nei miei quadri che poco o nulla hanno a che fare con le pagine patinate e il mondo dello spettacolo. La scenografia ha influito anche nella scelta dei formati delle mie tele quasi sempre molto grandi, i miei dipinti appaiono come quinte teatrali.
L’universo femminile unito al mondo dello spettacolo sono al centro della mia ricerca.